venerdì 1 marzo 2013

Che moi #13: involtini di verza

Caro Diario,
 oggi sono cogitabonda.
 Ho un pensiero fisso in testa che non se ne vuole andare. Preme contro gli altri pensieri e si mangia tutto il mio tempo. E più mangia, più s'ingrandisce.
 Un po' come me, insomma. Quando penso troppo, mi ritrovo a mangiare, e, poiché a smetter di pensare non riesco, penso almeno a qualcosa di buono e sano che mi risollevi il morale domani a pranzo.
 Involtini di verza e riso, una vecchia ricetta dimenticata, ma collaudata con successo:
  1. riempio la pentola d'acqua salata e metto sul fuoco, aspettando le bollicine;
  2. taglio il gambo della verza e separo le foglie;
  3. scotto le foglie in acqua bollente, poche alla volta e per pochi minuti;
  4. le scolo e raffreddo sotto l'acqua corrente;
  5. verso nell'acqua bollente il riso e aspetto che cuocia;
  6. mescolo assieme il riso, l'aglio, la cannella, le altre spezie, il sale e il pepe;
  7. adagio le foglie di verza su un tagliere, elimino la parte dura centrale e le taglio a metà;
  8. aggiungo nel centro di ciascuna foglia il riso condito, arrotolo e piego;
  9. metto gli involtini in una casserruola, ricopro con acqua, faccio bollire, quindi copro e lascio cuocere (fuoco basso, 45');
  10. mescolo il succo di limone e l'aglio in una ciotolina, verso sugli involtini e lascio cuocere (15');
  11. lascio che si raffreddino, poi li ripongo in frigorifero, pronti per il forno domani a pranzo.

 Prepararli è catartico, i pensieri s'acquietano, mentre il profumo d'aglio si scioglie in un abbraccio con l'odore rotondo della verza, la punta esotica della cannella e l'agro del limone. Da leccarsi i baffi. 

(-298; determinazione: altalenante; umore: opaco; obiettivo: cucinare; risultato: ottenuto)

2 commenti:

  1. conoscevo gli involti di verza con riso e carne, ma non in questa strepitosa versione che ci hai gentilmente e "cogitabondantemente" regalato... uhm... domani vado al mercato... troverò la verza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la ricetta originale prevede anche carne d'agnello e una salsina alla yogurt finale, ma per i soliti (noiosissimi) motivi di dieta li ho eliminati. sono simpatici, leggeri e saporiti. e profumano la casa di aglio, che è una meraviglia ;-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...