mercoledì 19 marzo 2014

Lavori in corso: Il Ripostiglio (2)

Caro Diario,
 dopo giorni di meditazione, ci siamo.
 Io e il futuro Ripostiglio ci stiamo misurando: io impugno il metro rigido, lui sfugge alle leggi geometriche. Per fortuna c'è il marito: egli sa come domare angoli ottusi e acuti, lati che non conoscono leggi di perpendicolarità o parallelismo, altezze claudicanti e profondità variabili.
 In poche parole: il marito misura altezze, profondità e larghezze, e io segno e disegno sul mio quadernetto dei progetti (copertina rosa lucida, quadretti da 5mm, scribacchiato ormai fino a metà delle sue pagine).
 Queste le misure e questo il progetto:


 Un progetto per risolvere tre problemi.
  1. Non vogliamo avere più tra i piedi oggetti molto ingombranti che usiamo molto poco, ma che comunque sono molto utili: l'asse da stiro, lo stendino e la scala.
    Per ora si trovano tutti in lavanderia: i primi due appesi uno dietro l'altro a un gancio profondo subito a destra dell'entrata. Un nervoso assoluto: l'ambiente è stretto ed è inevitabile prenderli dentro, farli dondolare pericolosamente e lanciare improperi generici. Per prendere lo stendino bisogna togliere il pesante asse da stiro, ma appena si toglie l'asse da stiro una delle ali dello stendino si apre verso il pavimento (di solito percuotendo uno dei miei stinchi) e provoca una profonda crisi di nervi. Aggiungo anche che usandoli assai di rado (nel 2013 nemmeno una volta) servono solo a collezionar polvere.
    La scala è infilata nella colonna finora adibita a pseudo-ripostiglio. Infilata sul fondo e nascosta da uno scaffale di stoffa: lo spazio è poco, ma si nasconde molto bene. La caccia al tesoro è assicurata. 
  2. Vogliamo sfruttare ogni millimetro del nuovo Ripostiglio. Per questo motivo di ogni oggetto misuriamo non solo l'altezza, ma soprattutto la profondità. Dopo ripetuti calcoli, addizioni, sottrazioni e vari giochi d'incastro, troviamo due soluzioni: entrambe prevedono di sfruttare i centimetri variabili della profondità (da 35.5 cm di sinistra a 37 cm di destra - pazzesco) non solo all'interno della nicchia, ma anche sulla superficie interna delle ante. In questo modo nessun oggetto si sovrapporrà ad altri, ma saranno facili da prendere e riporre. Rifacendo i calcoli, decidiamo per la seconda versione (vedi sopra): la prima prevede scala appesa sul fondo della nicchia accanto all'asse da stiro, il secchio ai suoi piedi e tutti i detersivi / strofinacci / spugne / carta assorbente su scaffali appesi all'interno dell'anta di fronte. Ma in questo modo non si riempie tutto lo spazio - sia mai. Invece, quasi tutti gli oggetti saranno appesi a ganci (celo!) per scongiurare frane pericolose, secchio, detersivi / eccetera saranno appoggiati sopra e dentro il mobiletto (manca!) e la futura scopa elettrica starà davanti all'asse da stiro: colmando ogni vuoto.
  3. Vogliamo nascondere agli occhi l'archivio e le scatole "dei ricordi". Adesso i quattordici portariviste e le tre scatole dell'archivio sono in fila sugli scaffali della libreria. Da quest'anno non dovremo più consultare spesso i documenti della casa, ma prenderemo e riporremo i documenti necessari solo una o due volte all'anno: possono sparire senza sofferenza nel Ripostiglio. Evviva.
 Come avrai notato, mio caro Diario, lo stendino non è contemplato: rimarrà in lavanderia attaccato al muro con grappe di metallo: non mi dispiace, appena avremo la lavasciuga prenderà il volo.
 Bene. Se l'uomo di casa non fa sciopero, settimana prossima avremo Il Ripostiglio e potrò risistemare l'archivio, la libreria e i mobili della lavanderia (ma queste sono altre - numerose - storie).

Le varie fasi:
- Lavori in corso: Il Ripostiglio (1)

(-12; determinazione: in ripresa; umore: buono; sorriso del giorno: progetto del Ripostiglio!)

12 commenti:

  1. Non sicura che la settimana avrai il tuo ripostiglio... e sarà bellissimo, come solo tu lo sai rendere :D ps. poi vogliamo la foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi ci vorrà un'altra settimana per organizzarlo :-D
      Reportage fotografico dei lavori in corso su Instagram http://instagram.com/alessandranoseda

      Elimina
  2. cavoli! sono felice che il ripostiglio sia anche il problema di altri...io ci ho provato stamattina ma poi mi sono arresa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il ripostiglio è sempre una brutta bestia, ma se ben organizzato dura un po' di più ;-)

      Elimina
  3. complimenti per tutto e un consiglio da vecchia zia, che ha la fortune di poter stendere fuori al coperto (quindi non lo fa solo quando c'è troppo vento che porta la pioggia o solleva la terra) e che ha l'asciugatrice: non far prendere il volo allo stendino: oltre a quello fuori fisso e grande ne ho due in casa e li uso (e non necessariamente per il fine per il quale erano stati comperati anni fa)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il consiglio, Claudia! Per cosa li usi i tuoi due stendini in più?

      Elimina
  4. No ma la mia stima nei tuoi confronti aumenta sempre di più!

    RispondiElimina
  5. Concordo con Laura... massima STIMA! :-))))) So quanto i ripostigli possano essere antipatici e refrattari all'ordine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui urge: attualmente la scopa del piano di sopra vaga di stanza in stanza senza fissa dimora :-(

      Elimina
  6. I tuoi dettagliatissimi progetti mi fanno impazzire!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...