martedì 29 ottobre 2013

Quarantaquattresima settimana

Caro Diario,
 non ci capisco più nulla.
 Mi sveglio presto e riesco pure a truccarmi e vestirmi carina. Mi siedo alla scrivania, lavoro e termino anche in anticipo. Cucino (con poco entusiasmo) cose (quasi) sane. Mi concedo pure un mini riposo prima di riaccendere il computer perfettamente in orario. Scrivo, ricerco, navigo, ogni tanto rinfresco la mente chiacchierando con un'amica. Insomma, finisco il lavoro di oggi con un'ora d'anticipo.
 Fantastico, la Barbara alias Fatamadrina sarebbe contenta dei miei successi! Sì, perché undici giorni fa siedo di fronte a lei con quaderno e penna in mano, al workshop di CasaFacile ad Abilmente. Il workshop si chiama "Il galateo per chi lavora da casa" e io sono decisa a non perdermi alcuna dritta su come non tramutare me stessa in uno zombie con pc e la casa in una stalla con pc.
 Dovrei essere super contenta e sprizzare di gioia. Invece son confusa. 
 Oggi il cielo è, in ordine cronologico: nebbioso, buio, soleggiato, coperto, di nuovo buio, tempestoso. Tra il cambiamento d'orario, e il clima ballerino non capisco più nulla: scambio il mattino con la sera, il pranzo con la cena, il buio del pomeriggio col buio della notte. E' tutto sottosopra. Ma in quale momento del giorno mi trovo? Ugh.
 "E' il momento della pappa", dice il Baldo. Sarà. Vado a farmi un tè con biscotti.
 
 
(-26; determinazione: testarda; umore: tendente al grigio; obiettivo: nuovo piano d'attacco; risltato: ottenuto)


8 commenti:

  1. Per me il Baldo ha sempre ragione... perché è sempre il momento della pappa! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Baldo c'ha l'orologio interno: sa sempre quand'è ora di dormire, quand'è ora di mangiare, quand'è ora di sonnecchiare, quand'è ora della merenda, quand'è ora di giocare, quando è ora di riposare, quand'è ora dello spuntino e quand'è ora delle coccole. Non c'è cambio d'orario che lo freghi ;-)

      Elimina
  2. Io c'ero! Ma non so se ci sono ancora!!
    :/ Vado a laurà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al cambio d'orario la confusione scende su di noi come la nebbia sulle risaie... tadadadàn!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Che sollevo la testa dal computer, guardo fuori e mi chiedo perplessa: "Ma è sempre la stessa giornata?" o.O

      Elimina
  4. Risposte
    1. Grazie dell'incitamento (serve sempre)! Intanto vo, testarda come un mulo ;-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...