giovedì 22 agosto 2013

Chez moi #22: Lemon-zenz

Caro Diario,
 in questi giorni il cielo è terso, il sole caldo e l'aria fresca.
 Un vero paradiso, la tentazione di traslocare lo studio in giardino è enorme. La mia giornata tipo si svolge così:
mi siedo al tavolo dello studio, accendo il pc e inizio a sbuff lavorare
dopo un paio d'ore mi duole il fondoschiena - mannaggia alle sedie antiche
mi trasferisco sul divano: molto meglio
dopo mezz'ora ho i piedi congelati - non so per quale strano nesso fisico
mi accorgo di non sentire più i piedi quando il Baldo ci dà una leccatina a mo' di ghiacciolo
mi trasferisco in giardino, posizionandomi con delicatezza sulla povera vecchia distorta sdraio, con cuscino, telo, tre libri, un catalogo, due riviste in una mano e il pc saldamente nell'altra
il sangue mi va in ebollizione dopo soli 32' - calcolati 
mi trasferisco  nel patio, vista prato, vista farfalle, vista fiori, vista tortore, vista cielo terso, vista vicina succintamente vestita - ohibò
le campane suonano, è già l'una? entro in casa a cucinare e mangiare. Nel pomeriggio replica.
 Ma ho trovato un sistema per ritardare l'ebollizione del sangue: bere una bibita fredda dissetante. C'è chi beve limonate, sciroppi alla menta, bevande di limone e menta e altre erbe saporite. Io bevo il mio caro vecchio infuso di zenzero e limone versione estiva:
  1. faccio bollire l'acqua col mio magico bollitore fa-da-sè;
  2. taglio la radice di zenzero in fettine sottili, spremo i limoni e metto il tutto in una pentola;
  3. verso l'acqua bollente, aggiungo il miele, mescolo per scioglierlo, copro e lascio in infusione (1 h);
  4. filtro l'infuso in una bottiglia, metto in frigorifero e aspetto che si raffreddi.

 Buono (piace anche al marito malfidente) e utile: mentre mi rinfresco al sole, lavorare è più dolce. Se vado avanti così, rischio quasi di trasformarmi da scamorza bianca in scamorza affumicata. 
 Quasi.

(-135; determinazione: rassegnata; umore: limpido; obiettivo: abbronzarmi non bollire; risultato: ottenuto)

7 commenti:

  1. Deliziosa bibita rinfrescante !!.

    Baciii

    VAle e Sabri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha un sapore molto equilibrato. Non sono una fan del limone, ma il miele gli tiene testa e lo zenzero chiude il corteo, lasciando un piacevole pizzicorino in bocca ;-)

      Elimina
  2. La versione estiva mi mancava...oggi ci provo!Tra l'altro è di un giallo carichissimo!

    RispondiElimina
  3. Mmmhh! io sono passata alla tisana calda alle erbe alpine... sono da ricovero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS mi piace che bottiglia e bicchiere si trovino proprio in Australia! ;)

      Elimina
    2. Lallabel, dopo certi incontri (l'ospite inaspettato che punge) la tisana calda alle erbe alpine ci sta, eccome! Anche con una spruzzatina di grappa, va' :-D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...