venerdì 29 marzo 2013

Chez moi #16: agnello e asparagi

Caro Diario,
 tutto bene, soprattutto in cucina.
 Come promesso, continuo a spignattare (nonostante la brutta esperienza della volta scorsa). Oggi tutto fila liscio, nulla brucia, nulla puzza, nulla è immangiabile. Se proprio devo fare un appunto, le porzioni sono un po' striminzite - ma questo è un altro discorso.
 Occhiata veloce al frigorifero, una al nuovo menu, metto sul piano tutti gli ingredienti e inizio a cucinare:
  1. accendo la cappa alla massima potenza (memore dell'ultima avventura);
  2. taglio le costolette d'agnello in bocconcini*;
  3. affetto gli scalogni;
  4. verso l'olio nella casseruola e ci butto la carne e gli scalogni;
  5. quando tutto è ben dorato, aggiungo il vino:
  6. lascio sfumare, poi verso l'acqua, spolvero di sale e pepe, aggiungo gli asparagi e lascio cuocere (fuoco lento, 20');
  7. impiatto, chiamo il marito al desco e mangiamo: davvero buono!
 * All'improvviso mi rendo conto di quanto l'Alina bambina sia molto saggia: "Da grande voglio due mariti, uno con cui parlare, l'altro che mi taglia la carne cruda". Invece ne sposo uno solo, che la sera "Chez moi" fa festa (pur di non cucinare, mi dirà per sempre che sono brava. Menzogne bianche). Quindi mi tocca tagliare a bocconcini le costolette da sola. Una cosa ripugnante. Hai voglia a fingere d'essere una Neanderthaliana in una normale serata primaverile... 
 In ogni caso carne e verdure sono molto gustosi, tutto merito della ricetta semplice e veloce.


 Son sicura che bisserò.

(-369; determinazione: alta; umore: roseo; obiettivo: cucinare; risultato: ottenuto)

2 commenti:

  1. certo che la porzione di bocconcini è proprio minuscola... (immagino che il Baldo non sia stato invitato a partecipare al desco... altrimenti, addio cena!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Baldo osservava, annusava, aspettava ;-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...