mercoledì 12 ottobre 2016

Un mese di libri. Settembre misterioso

Caro Diario,
  inizio settembre orfana di Miss Marple.
  Puoi immaginare la mia gioia, quando scopro un altro racconto! Ottimo, mi farà sentire meno sola e in balia di scelte-non-scelte.

sorrisoa365giorni-unmesedilibri-settembre-16

  La Follia di Greenshaw di Agatha Christie
  È l'ultimo di sei racconti, raccolti sotto il nome di Il caso del dolce di Natale e altri racconti. Per cinque episodi il protagonista è Poirot, poi, come ciliegina sulla torta ritorna la cinguettante e malpensante Jane. Il libro è come un piccolo dono natalizio da parte dell'autrice ai suoi lettori: settembre non è Natale, ma io me lo gusto con piacere.
  Esistono altri racconti di Miss Marple, purtroppo introvabili da queste parti. Mi lascio sbandare tra uno scaffale e l'altro della libreria, indecisa e insoddisfatta - reazione tipica di quando finisco una serie di libri che mi divertono molto.

  Murder on the Orient Express di Agatha Christie
  Nel dubbio, agguanto un altro suo libro - sì, in inglese! C'è poco da dire al riguardo. Solo un appunto: ricordo più le scene del film, rispetto alla trama originale del romanzo - me ne accorgo mentre leggo e rimango stupita.

  Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali e Hollow City. Il secondo libro di Miss Peregrine e la casa dei ragazzi speciali di Ransom Riggs
  Poi accade un miracolo. Sto facendo la spesa in un orario benedetto (a mezzogiorno di un giorno feriale) e mi soffermo a curiosare nello scaffale dei libri. Una copertina mi attira, il titolo mi rammenta qualcosa, c'è il richiamo a una pellicola cinematografica, intravista per caso questa estate. Senza nemmeno sfogliarlo, né leggerne qualche riga, lo prendo con me. La settimana successiva prendo anche il secondo volume, il seguito.
   Mi lasciano sveglia tutta la notte: perché sono avvincenti e per quel sottile senso di inquietudine che sanno provocare.
  Sono libri bellissimi, curati in ogni particolare - dalla copertina che imita quella sgualcita di vecchi volumi, alle pagine introduttive dei nuovi capitoli "rivestite" di carta da parati, alle immagini scelte. Sono fotografie scattate nei secoli scorsi e raccolte da pazienti collezionisti: rappresentano soggetti fantastici e inverosimili (persone senza testa, bimbe che volano, giovani mingherlini che sollevano macigni...) e sono il fulcro della storia.
  La storia si dipana e attorciglia lungo la linea del tempo: c'è il presente, il passato bloccato all'interno di anelli temporali (dove si vive la stessa giornata e non si invecchia mai di un'ora, per anni e anni e anni) e il passato che diventa pian piano presente. È la storia di persone speciali, dotate di capacità fuori della norma, che rimangono eterni bambini per poter vivere, e di mostri che entrano ed escono dal passato per dar loro la caccia.
  Mi manca l'ultimo libro, voglio cercarlo per scoprire che cosa succede: se il protagonista rimarrà nel passato o tornerà al suo presente, se gli anelli saranno ripristinati, se i cattivi saranno sconfitti, oppure...

(-42; determinazione: agitata; umore: inquieto; sorriso del giorno: leggere!)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...