lunedì 30 maggio 2016

Rivoluzione elettro-domestica: il forno

Caro Diario,
  a volte una causa può avere più di un effetto.
  Prendi per esempio il nuovo frigorifero: dà vita a ben due nuove sane abitudini. La prima già la conosci, della seconda ti parlo ora.
  Abbiamo due forni, uno ventilato e uno a microonde. Quest'ultimo lo usiamo spesso: per scongelare all'ultimo momento porzioni di cibo, riscaldare la pasta del giorno prima, preparare i popcorn e molto altro ancora. L'altro, invece, nada
  Lo prendiamo perché ha la funzione "pizza" (in 12' è cotta, gnam!) e noi siamo dei pizzari incalliti. Io, però, non so cucinare al forno: non fa parte della mia preparazione universitaria.
  Da tempo giace triste e senza far nulla... Mi guarda con occhi opachi e privi, ormai, di ogni scintilla vivace. Non si aspetta certo che mi avvicini a lui, apra il suo sportello e posizioni sui suoi ripiani due o tre teglie ripiene di verdure da cuocere. 
  Eppure, è proprio così: grazie al nuovo frigo-congelatore (con frigorifero piccolo e congelatore grande) durante la pausa pranzo lavo, affetto, sparpaglio nelle teglie, irroro di olio extra vergine d'oliva (non più di un cucchiaio!) e spolvero di sale e pepe taaante verdure croccanti e colorate.
  La fragranza di finocchi o di carote allo zenzero riempie la casa, le tante porzioni di verdure già pronte riempiono il congelatore e, poi, le nostre pance.
  Credo, mio caro Diario, che mi sto trasformando nella massaia mannara.

sorrisoa365giorni-effetto-forno

(-191; determinazione: pacifica; umore: serafico; sorriso del giorno: ops, mi sto tras-forn-ando)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...