venerdì 3 luglio 2015

#31: esperimento delirante

Caro Diario,
  lascia stare.
  Lo sai che le ciambelle difficilmente mi riescono col buco. Ho sempre uno strano rapporto con gli esperimenti: di solito non mi vengono, ma non demordo. Mai.
  Arrivo subito al dunque e ti racconto il mio 
sorrisoa365giorni-puntodellasituazione-31
  Lunedì mi sveglio tardi. 
  Martedì mi sveglio presto, ma devo prendere il treno. 
  Mercoledì ci provo ma la questione è spaventosa. 
  Giovedì non ce la posso fare. 
  Venerdì ce la devo fare.
  Questo è il resoconto del mio esperimento. Trascino per tutta la settimana (sabato e domenica esclusi) un unico IMPE-IMPE (impegno imperativo): pulire la cucina. Ci provo, mi accorgo che l'impresa è assurdamente esagerata, mi rendo conto che travalica ogni mia possibilità, desidero fortemente essere baciata dalla fortuna e avere chi può farlo al posto mio (purtroppo il marito sa di questo esperimento e non mi verrà in soccorso. Forse se piango birra. No, meglio vino rosso, che sembra sangue).
  È che questa settimana trabocca.

  Lunedì pranzo con un'amica di Milano. 
  Martedì ho un IMPE-IMPO (impegno importante) a Milano. 
  Mercoledì pranzo con un'amica di Roma. 
  Giovedì ho un IMPE (impengno e basta) a Borgomanero. 
  Venerdì fo merenda con un'amica a Verbania. 

  Come dire? Sono presa.
  Perciò puoi ben immaginare cosa mi ripropongo nel 
sorrisoa365giorni-nuovopianodattacco-31
  1. procedere e terminare l'esperimento
  2. lasciar perdere gli esperimenti (almeno per un mese)
  3. finire tutto ciò che ho iniziato
  Anche se non la vedo molto facile, nemmeno settimana prossima.

  Lunedì è libero - ma sarò stanca (inizia la settimana)
  Martedì è occupato
  Mercoledì è occupato
  Giovedì è occupato
  Venerdì è libero - ma sarò stanca (finisce la settimana)

  Ma io non demordo. Mai. Ehm.

(-28; determinazione: a spasso; umore: sereno; sorriso del giorno: sì, va be', prima o poi...)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...