lunedì 12 maggio 2014

Paroladordine: organizzare Il Ripostiglio

Caro Diario,
 ancora non ci credo: Il Ripostiglio c'è!
 Tiriamo una riga su ciascuna delle voci che ancora rimangono e, finalmente, si riempie Il Ripostiglio!
 Il marito avvita il porta-ferro da stiro e i ganci per la scaletta sull'anta di sinistra. Poi costruisce un gancio lungo per trattenere l'asse da stiro, da avvitare al mensolone in alto, perché lungo la parete scorrono i cavi della luce. E metà è fatta.
 Quindi passa ai ganci per scopa e spazzolone sull'anta di destra. Manca, ahimé, il mobiletto bianco per spugne, guanti, detersivi, strofinacci e oggetti vari. Ma ho un jolly e me lo gioco: il carrellino a tre piani color turchese che aspetta da tempo d'essere tolto dallo scatolone, montato e usato.


























Come puoi notare, mio caro Diario, la scaletta è tutta storta e macchiata di cemento e pittura: ogni macchia è una medaglia al merito - in dodici anni di vita domestica assieme a noi ne colleziona moltissime.
 Montiamo i pomelli (due rotondi sotto e due quadrati sopra con disegni naturali dorati), chiudiamo le ante e...

 Qualcuno si vuole accomodare?

P.S. guarda qua:  evviva, evviva Il Ripostiglio!



Le varie fasi:
- Lavori in corso: Il Ripostiglio (3)
- Lavori in corso: Il Ripostiglio (2)
- Lavori in corso: Il Ripostiglio (1)

(-19; determinazione: alta; umore: velato; sorriso del giorno: Il Ripostiglio!)

6 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...