lunedì 3 febbraio 2014

# 11

Caro Diario,
 nuovo mese, nuova settimana, nuove cose?
 In apparenza tutto è normale: il Baldo ronfa serafico nella sua cuccia, io pigio con lena sui tasti del pc, fuori piove e la luce è fioca. Qualcosa, però, sta cambiando.
 Finito il progetto che m'impegna da un anno, ne inizio altri: nuovi orari, nuovi argomenti, nuove le abitudini che ne verranno, nuove sfide. Mi piace.
 Finite le vacanze del marito, mi sveglio al mattino da sola: senza la lista delle (sue) cose da fare declamate a gran voce, senza il profumo del caffé diffuso per casa, senza scherzi e carezze veloci tra un colpo di martello e uno di rullo. Mi piace un po' meno.
 Mi sento un po' come l'orso di ieri, che dà un'occhiata alla luna - una piccola falce di luce - ed esce dalla caverna: l'inverno sta per finire e una calda primavera lo aspetta. Ma ancora sbadiglia, si stropiccia gli occhi e si scrolla. Indeciso se buttarsi a capofitto nel bosco in cerca di cibo o grattarsi la testa e osservare con calma tutt'intorno.
 In poche parole, sto raccogliendo le idee. Tantissime, vorticose, che mi tengon sveglia di notte e ronzano come vespe indaffarate e rimbalzano come palline impazzite. 
 Tutto in regola: sono in fase di cambiamento.
 Cambiano anche gli obiettivi per questo mese, mio caro Diario. Il Punto Della Situazione in fin dei conti è positivo, ho solo sgarrato un pochino col secondo obiettivo (riorganizzare la credenza), ma ci sto lavorando. Per il Nuovo Piano D'Attacco di febbraio tre sole parole: 
 

(-25; determinazione: barcollante; umore: basculante; sorriso del giorno: l'orso esce dalla caverna!)

11 commenti:

  1. come ti si legge volentieri :)

    RispondiElimina
  2. Queste tre parole mi ricordano un libro letto qualche anno fa: "Chi ha spostato il mio formaggio", che insegna a non avere paura dei cambiamenti. Mi ha aiutata molto...
    Vedrai che se asseconderai i tuoi cambiamenti, ne otterrai sicuramente qualcosa di nuovo.
    PS: capperi, come scrivi bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Isa: sarò come un tappo di sughero sulle onde del lago :-)

      Elimina
  3. che belle le nuove idee, i nuovi stimoli, anche le nuove abitudini; sicuramente non fanno annoiare e tengono la mente all'erta (anche troppo dici tu, vero?). oh yes, mi piacciono i cambiamenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando mi annoio, puf!, spunta un'altra novità ;-)

      Elimina
  4. che belle le nuove idee, i nuovi stimoli, anche le nuove abitudini; sicuramente non fanno annoiare e tengono la mente all'erta (anche troppo dici tu, vero?). oh yes, mi piacciono i cambiamenti!

    RispondiElimina
  5. E' una gioia per gli occhi leggerti! I cambiamenti mi fanno un po' paura lo ammetto, sono un'abitudinaria ... ma quasi sempre sono positivi perciò, ben vengano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Serena!
      Pensa, a otto anni sapevo già cosa avrei fatto nei successivi quindici anni. Ho seguito il "programma", ma ventidue anni più tarti ho fatto una scelta diversa: cambiare rotta. Caspita, da quel giorno non ho più smesso! Potrei dire che sono un'abitudinaria dei cambiamenti ;-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...