mercoledì 11 settembre 2013

Chez moi # 23: pesto al peperone

Caro Diario, 
 tieniti forte: sto producendo.
 E' ora di pranzo. Fuori l'aria è fredda e la mia fame sogna una fumante polenta col gorgonzola. Ma nel frigorifero rosseggiano due peperoni, poverini. Van bene lo stesso, mi cimenterò in un pesto rosso!
 Dopo una veloce ricerca on line, trovo tre ricettine e le scechero in una versione golosa. Ecco qua:
  1. metto a bollire una pentola d'acqua, salo e butto la pasta;
  2. taglio a tocchetti i peperoni, li metto in padella assieme all'olio e lascio cuocere (10');
  3. sguscio le noci, spezzetto e faccio scaldare in un pentolino;
  4. verso i peperoni nel frullatore, poi l'aglio, le noci e infine il formaggio grattugiato;
  5. aggiusto di sale e aggiungo del timo;
  6. trasferisco la pasta nella padella, verso il pesto di peperoni e mescolo;
  7. impiatto e assaggio.
  Ne vale la pena di armeggiare su tre fuochi, tenendo in bilico le vecchie padelle. Le mani che dirigono l'orchestra, ruotano cucchiai di legno con agilità di polso, raccolgono a coppa tocchetti di peperoni e frammenti di noci, grattugiano formaggio, spolverano un zic di timo. Sono un mix tra il saltellante Gordon e la pacifica Nigella (molto poco la sorridente Csaba), quasi la dea Kalì dei fornelli.
 Non faccio in tempo a congratularmi con me stessa, che aaaaaaaaaah mi ustiono il labbro. Siiiimpatico sedanino ribelle, te ne pentirai! Ma nulla mi ferma, indomita, proseguo nella mia produzione.
 Mmm. Non è buono, è buonissimo. Anzi, ottimo.
 (-115; determinazione: operativa; umore: sonnacchioso; obiettivo: cucinare; risultato: buono!)

4 commenti:

  1. slurppppp... brava Ale, da copiare :-)

    RispondiElimina
  2. lo facevo tempo fa anche io, ma con i pinoli al posto delle noci e un po' di ricotta... cmq buono... e a quest'ora rischio di azzannare lo schermo del pc...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proverò anche questa variante. Grazie, Shanta!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...