martedì 2 luglio 2013

Zic e foglie

Caro Diario,
 a volte basta un zic per capovolgere una situazione.
 Ogni zic ha la sua storia e la capacità di cambiar la storia. Grazie a un zic, per esempio, io e il marito siam sposati.
 Questo zic di cui ti voglio parlare è semplice semplice. In casa abbiamo una stanza che cambia nome a seconda dell'umore (nostro) e dei mobili che ospita: stanza degli armadi, stanza guardaroba (+ cassettiere e console), stanza della musica (+ hi-fi e casse), craft room (+ tavolo e macchina da cucire), stanza del relax (+ poltrone della nonna), stanza degli orrori (+ poltrone della nonna sommerse da vestiti, scarpe, asciugamani, lenzuola e qualsiasi cosa immaginabile). Tsk.
 In poche parole: una tristezza infinita. E uno spreco totale di uno spazio che potrebbe diventare strategico e, soprattutto, vissuto con piacere.
 Medito molto in questi giorni, e giungo alla conclusione che in questa casa manca una stanza degli svaghi. Lo so, il fienile sarebbe l'ideale, ma ci metteremo mano solo tra molti, molti e molti anni. Sicché questa camera è perfetta. Cioè: tra qualche spostamento di vecchi mobili e acquisto di nuovi, sarà perfetta.
 Intanto preparo l'atmosfera. Di luce ce n'è sempre tanta, sulla parete color oliva il sole brilla e crea nuove sfumature, l'affaccio sul giardino è dolce. I colori saranno tutti sul tono del verde - lime, prato, oliva, menta, acqua, turchese - per trasfomrare quattro pareti in un piccolo falso giardino d'inverno.
 Ed ecco che estraggo dalla manica (ehm) alcuni stickers della mia folta raccolta. Zic!


 Con un semplice zic, ogni volta che passo di qui, mi spunta un sorriso (prima fuggivo tappandomi gli occhi).  Avevano ragione gli antichi romani: per allargare gli orizzonti, si può sempre trasformare un locale squallido e triste in un giardino pieno di fresche frasche.

(-185; determinazione: alta; umore: verdeggiante; obiettivo: organizzare la stanza degli svaghi; risultato: molto in fieri)

8 commenti:

  1. Cercherò anche io il mio ZIC di svolta ....visto i tuoi buoni risultati!
    Un abbraccio
    Dany

    RispondiElimina
    Risposte
    1. W gli zic! Anche se son davvero imprevedibili - solitamente i miei scattano quando ormai mi sto accontentando ;-)

      Elimina
  2. Evviva! A volte basta veramente ma veramente poco... noi di stanze degli.. ehm... aehm.. orrori ne abbiamo ben due e una è mascherata da palestra (ma ci hai visti??? o.O )
    Siamo da ricovero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Mascherata da palestra" mi piace! Noi abbiamo l'angolo finta palestra in camera. Ma l'altroieri il marito ha eliminato la vecchia, inutile e dolorosa cyclette Graziella. Spero in un'ellittica e GIURO che la utilizzerò (sempre meglio che far step sul primo gradino della scala col Baldo che si gratta la testa). Quali strumenti da tortur... ehm, da ginnastica avete?

      Elimina
  3. fresche frasche... è un modo di dire che usano ancora i romani di oggi!

    (belli però gli stickers... fornitore di fiducia?)

    RispondiElimina
  4. Ottima idea !! un bel tocco di brio !!.
    Un caro saluto

    Vale e Sabri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^_^
      Questa povera stanza, di brio, ne ha proprio bisogno!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...