mercoledì 23 settembre 2015

Herpes, non ti temo

Caro Diario,
  del tutto inaspettato ecco che spunta l'herpes sul mio labbro.
  Mi sveglio con una strana sensazione, un pizzicore ben conosciuto sul labbro inferiore, proprio nel punto in cui l'ultima volta (anni e anni fa) l'herpes se ne mangia via il contorno. Spingo la lingua sul pizzicore, che si trasforma subito in bruciore: non ci son dubbi, è tornato.
  Due giorni prima della mia partenza, due giorni prima dell'inizio delle mie vacanze. Immunodeficienza, troppo sole, sbalzi di temperatura, stress fisico e mentale: scarto la seconda e la terza, delle altre scegline una.
  Da fanciulla ne soffro spesso, e non so per quale ragione ritengo che la "febbre sul labbro" sia affascinante. Mentre i giorni passano e io litigo con creme, cerotti e pastigliette pro difese immunitarie, l'herpes si propaga sul mio labbro: le innocenti bollicine si trasformano in un mostro bitorzoluto biancastro... Davvero, qual è il suo fascino?
  In ogni caso, i miei piani non cambiano: parto, prendo due treni, ritorno in una città che ho tanto amato, incontro nuove e vecchie amiche, cammino fino a cambiare fisionomia ai miei piedi, prendo altri due treni e torno a casa. Lui è ancora lì, appeso al mio labbro, schiacciato e tenuto a bada da un cerotto trasparente: lo sappiamo entrambi, appena sparirai, arriverà la febbre vera.
 E finalmente perderò quei due chili presi in sette giorni.

sorrisoa365giorni-herpes

   (-7; determinazione: appannata; umore: addormentato; sorriso del giorno: devo pensarci un attimo)

4 commenti:

  1. ahahahahaahahh mi fai morire... anche parlando di herpes ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto pianificato da una mente superiore. Non mia, ovvio :-P

      Elimina
  2. ahahaha! 2 chili in sette giorni... poteva andare peggio, dai!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...