lunedì 11 maggio 2015

La finestra

sorrisoa365giorni-leonardo-pitturaepoesia

Caro Diario,
  questa volta tocca a me.
  Invio una poesia a Monila e aspetto con trepidazione la sua illustrazione.
  Sono sempre curiosa di sapere quali parole si sono trasformate in emozioni e quali emozioni hanno guidato la sua mano. Interpretare una poesia senza saperne nulla (così come intepretare un'immagine senza saperne nulla) ha un qualcosa di magico.


  Una poesia scritta ventisette anni fa, ma così viva e attuale - quasi eterna. Racconta di uno dei fuggevoli momenti di felicità, una felicità intensa: mi avvolge come un manto ogni volta che mi ritrovo nella stessa identica situazione.
  Passeggio per una strada sotto il sole; non c'è un'anima in giro, nemmeno un gatto; ci sono solo io e le finestre aperte sulle case. È un qualcosa di speciale e di indescrivibile: ascoltare la vita altrui, i gesti spontanei e abituali, i toni gioiosi o stanchi, a volte affettuosi, l'acciottolio delle stoviglie, il borbottio della televisione o le note alte di uno stereo.
  È l'eterno, la storia delle piccole cose, la vita - che mi rende felice. Questo scorrere del tempo, pur rimanendo fermo su se stesso.

sorrisoa365giorni-leonardo-pitturaepoesia-lafinestra
Illustrazione di Monila

  Ritrovo la stessa felicità nell'ondeggiare sicuro dei capelli. Vieni con me da Monila a scoprire come nasce il suo disegno?

(-20; determinazione: alta; umore: splendente; sorriso del giorno: pittura & poesia!)

2 commenti:

  1. Mi piace sempre molto anche la scelta che fai della musica per accompagnare poesia e disegno!
    Hai ragione,certi sentimenti e sensazioni sono eterni!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...