venerdì 23 gennaio 2015

# 8: il meteosorriso dice "Tempo di viaggiare"

Caro Diario,
  inutile guardarmi con quel cipiglio.
  Sono refrattaria ai rimproveri e ho (quasi) cancellato dal mio vocabolario mentale le parole senso di colpa.
  Ho tante cose da raccontarti - sto vivendo davvero tante novità - ma poco tempo per farlo. Non ti sto abbandonando e non devi essere geloso degli altri due blog: ho solo bisogno di riposare.
  Illusa dal potere riposante delle vacanze invernali, mi ritrovo sul finire di gennaio con: 
  • troppi pensieri in testa, 
  • tante esperienze nuove da sedimentare, 
  • progetti che scalpitano per essere portati a compimento, 
  • necessità impellenti,
  • burocrazie snervanti,
  • imprevisti prevedibili,
  • stanchezza esasperata.
  Voglio tornare all'Elba, al mattino aprire le persiane e salutare cielo e mare, e alla sera addormentarmi serafica sul letto senza pensieri in testa a tenermi sveglia.
  La mia trasmissione preferita in tivù? Quella in cui una famiglia si trasferisce dal suo paese di origine in un altro, ovunque nel mondo. Ecco. Voglio andarmene da qui. Voglio andarmene per un tempo indeterminato, prendere un aereo o un treno o caricare due valigie su Pagnottella e andar via.
  Voglio essere nella luce del sole e nel buio della notte, passeggiare in compagnia delle mie emozioni con gli occhi che zumano sui particolari infiniti del mondo.
  Voglio respirare l'aria e prendere mal di gola per il troppo ridere e il troppo urlare di gioia.
   Voglio dimenticare come sia fatta questa scrivania. 

 sorrisoa365giorni-meteosorriso-viaggiare

  Be', certo. Nascerebbero nuovi pensieri, sboccerebbero nuovi progetti, aumenterebbe la stratigrafia di esperienze, le necessità sarebbero ancora impellenti (forse). Ma sai che bello?

(-8; determinazione: provata; umore: stanco; sorriso del giorno: ehm, so che c'è, ma non l'ho ancora in quadrato)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...