lunedì 7 luglio 2014

# 32: ortensie

Caro Diario,
 vorrei essere un inventore.
 Non per la fama, né per la gloria, ma per risolvere un problema: la melanconia.
 Ci son dentro con tutti i piedi, immersa con ogni ciuffo ribelle dei capelli. Non so come-dove-quando, ma in un qualche momento inciampo, cado e non riesco più a sollevarmi. E così mi perdo di nuovo.
 Le provo tutte: liste delle cose da fare, sgridate allo specchio, auto "pat pat", sproloqui al muro, coccole dal Baldo... ma nada, questa volta non funziona.
 Siccome non so come uscire da questo triste labirinto, osservo le ortensie.
 Di domenica, in moto, guardo il mondo attorno a me. Quante ortensie! Crescono ovunque, come pompon di farfalle riempiono le aiuole, i giardini e i parchi. Un tripudio. Alcune s'inchinano dall'orlo dei terrazzamenti lungo la strada del lago, altre addirittura spuntano dai muri stessi - pervicaci.
 Non pensavo potessero vestirsi di così tanti colori: gradazioni di rosa dal peau d'ange al fucsia, viola scuro e blu Cina, bianco ghiaccio e panna, verde sedano e azzurro intenso, indaco, oppure celeste, lilla e quasi-grigio. Vorrei avere una macchina fotografica che scatti a ogni battito di ciglia e stampi colori ed emozioni direttamente dalla mia testa. 
 Dove prendono questi colori? Quante volte si cambiano d'abito? Le farfalle - i petali - voleranno via la notte col buio? Ogni anno in primavera sapranno di che colore diventeranno in estate? 


 Come vorrei essere un cespuglio di ortensie, di un bel viola intenso, che impettito si presenta al mondo con orgoglio e con fierezza dona tutta la sua bellezza.

(-24; determinazione: mah; umore: boh; sorriso del giorno: i pompon di farfalle, le ortensie)

4 commenti:

  1. Uffa, non mi piace questa tua melanconia, nononono! Pussa via eh! Dai che arriva l'estate, torna il sereno e tutto splende!
    adoro le ortensie, ne vorrei mettere una anche io in giardino sono così belle e scenografiche... mi piace la tua immagine del volo di farfalle :) e mi piace il loro cambiar colore a seconda dell'acidità del terreno... sono piante che si adattano e si modificano a seconda delle situazioni che incontrano, forse bisognerebbe imparare da loro ;) :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ortensie son proprio belle, son belle anche quando son solo cespugli di foglie, ma quando fioriscono diventano uno spettacolo da ammirare. Imparerò da loro ♥

      Elimina
  2. So cos'è va e viene anche a me. Poi basta ricevere un sorriso, un saluto, un qualcosa di inaspettato e tutto cambia. Forza. Dando uno sguardo a ciò che ci circonda molte volte scopriamo che abbiamo tante risorse per uscirne fuori, non è facile, ma, almeno ci proviamo. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno degli aspetti più antipatici della malinconia è vedere quel che sta fuori come dalle profondità di un pozzo. Ma proverò ad aguzzare la vista, voglio trovare le risorse per uscirne. Grazie, Marta ♥

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...