venerdì 23 maggio 2014

A volte ritornano. Déjà vu lavorativi.

Caro Diario,
 ho bisogno di un punto e a capo.
 In questi giorni sono incastrata in un ritorno di lavoro: giuro che, al pari delle vecchie fiamme, hanno lo stesso fascino delle minestre riscaldate.
 Tutto sa di stantio, ricordarsi gli ingredienti orginari è un'impresa, completare ciò che rimane in sospeso da quattro mesi (solo quattro? sembra molto di più) è uno sforzo incredibile. Produce noia, nervosismo, dissociazione di personalità, disorientamento temporale.
 Lo dice anche Trinity: un déjà vu è un'alterazione del programma, causato da cambiamenti altrui. Sgrunt.


 Casomai dovesse capitare ancora in futuro, preparo in fretta e furia una Breve Guida per Sopravvivere ai Déjà Vu Lavorativi.
 1. Fingi che il lavoro sia diverso 
Lo so, non puoi. Tutto ti sembra già conosciuto (lo è, in effetti), tutto ti tedia, ti annoia. 
Ti fa venire il nervoso. Va bene, è chiaro che non funziona.

2. Fingi che tu sia diversa
Immedesimati in un'altra persona, una che fa un altro tipo di lavoro. 
Per lei il tuo lavoro è un'assoluta novità! 
Se ci riesci, dimmi come: avrai tutta la mia riconoscenza 
(il mio sogno segreto è prendere una vacanza da me stessa).

3. Tappa occhi, naso, orecchie e buttati a bomba
Prendi fiato e tuffati nel lavoro in apnea: prima inizi, prima finisci. 
Quanti minuti resisti senza respirare? Ecco. 
Forse è il caso di fare un po' d'esercizio.

4. Accendi lo stereo a palla e abbandonati al ritmo
Alza il volume fino ad annientare ogni pensiero superfluo 
e pigia sui tasti al ritmo della tua musica preferita. 
Potrebbe funzionare. 
Consiglio la colonna sonora di Dirty Dancing: 
nei momenti di sconforto credersi Baby fra le braccia di Johnny fa bene.

5. Ripeti il mantra apotropaico
Non c'è una formula scritta: ascolta con attenzione il centro del tuo essere 
e il mantra risuonerà forte e chiaro.
Se inizia per V e finisce per O, ti assicuro che funziona.


(-8; determinazione: messa a dura prova; umore: reloaded; sorriso del giorno: yessa, è venerdì!)

2 commenti:

  1. :D ti lovvo...sono morta dal ridere al punto 5!!!!!! :))))

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...