venerdì 4 aprile 2014

# 18: ops!

Caro Diario,
 sono in ritardo.
 Su tutto, soprattutto sul cambio dell'ora. Non capisco perché una povera tapina già malmessa sia costretta a cambiare abitudini, orari, orologi psicofisici (oltre a quelli appesi ai muri di casa) ogni sei mesi. Tutto ciò mi disturba e mi mette in ansia.
 Seguo un regime alimentare assai rigido sugli orari in cui cibarsi. Ma: se mi scappa l'orario (i miei succhi gastrici son svizzeri) e mangio poco dopo le due, sarà peccato oppure no? In fondo le due di oggi sono l'una di settimana scorsa... 
 Da una settimana cerco di anticipare la sveglia a un'ora prima, tanto per regalarmi l'illusione di aver più tempo. Ma: se mi sveglio alle sette nel silenzio assonnato, in realtà mi alzo prima del sole? In fondo le sette di oggi sono le sei di settimana scorsa... 
 Dubbi amletici.
 Sono in ritardo anche col Punto Della Situazione: aprile arriva, ma Il Ripostiglio è ancora in alto mare - il lavoro e la stanchezza del marito, altri impedimenti, bla bla bla. Ogni volta che salgo le scale mi guarda dall'alto una nicchia bianca, triste e vuota. E una livella laser, un martello, due cacciaviti e la scaletta bianca lasciati lì ad aspettare. Fremo per finirlo, ma moltiplicare le ore e giorni ancora non mi vien bene.
 Sicché il Nuovo Piano D'Attacco è abbastanza intuibile:
  (-26; determinazione: osteggiata; umore: rassegnato; sorriso del giorno: si finisce Il Ripostiglio!)

6 commenti:

  1. Moltiplicare ore e giorni sarà il tuo prossimo obiettivo, me lo sento ;-)
    Se lo raggiungi mi passi la ricetta ? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio prossimo obiettivo sarà: relax assoluto! :-D

      Elimina
  2. il cambio orario mi ha ammazzata, massima solidarietà

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...