martedì 10 dicembre 2013

# 3

Caro Diario,
 un'altra buona domenica.
 Ci sto prendendo gusto. Di domenica accade di tutto: ci riposiamo, curiamo la casa (altri spostamenti di mobili, sì!), chiacchieriamo, ridiamo, facciamo progetti. E verso sera usciamo col Baldo. 
 Sul lago fa freddo. La stessa nebbia del mattino, sparita col sole, ritorna di soppiatto di sera, ghiacciata, appiccicosa e trasparente. S'infila tra le maglie del cappello, mi brucia nelle orecchie, prova a tirarmi per il cappotto. Pussa via!
 Poi capito in un posto, dove mi tocca aspettare per qualche minuto senza far nulla. C'è una tivù appesa alla parete di fronte, seguo senza interesse, finché non inizia una canzone. Che mi rapisce totalmente. 

 Si può cambiare solo se stessi, sembra poco ma se ci riuscissi faresti la rivoluzione
 Bing. Ho trovato la mia canzone da SQ (Splendida Quarantenne)*. Se senti urla stonate e vigorose a ogni ora del giorno, mio caro Diario, non allarmarti: sono io che canto.

(-20; determinazione: a intermittenza; umore: sereno; conquiste: la mia canzone da SQ)
* E' un caso che Albachiara sia la "mia" canzone da fanciulla?

2 commenti:

  1. Hehehehe, devo dire che non amo molto il Blasco (sono una Liganiana) ma questa sua ultima canzone è l'ennesimo colpo grosso. Bella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho amato il Vasco degli inizi (Albachiara, Strega, Siamo solo noi, Colpa di Alfredo, ...) poi più nulla fino a questa. E' un po' come ritornare quindicenne ;-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...