mercoledì 8 maggio 2013

Vita da cani

Caro Diario,
 ti racconto la mattina tipo mia e del Baldo.
 A
 Mi sveglio beatamente: andare a letto presto la sera dà i suoi buoni frutti. Apro le persiane, rifo il letto e scendo in soggiorno. "Guarda il Baldo come dorme (= finge di dormire)!" Apre un occhio sonnacchioso e sospira. Chiude l'occhio, ma le orecchie seguono ogni mio movimento: vuole doppia razione di coccole, come minimo. Appena mi avvicino al suo giaciglio, allunga le zampe per bloccarmi - infingardo -, si gira sulla schiena e con la zampetta si sfiora la pancia: doppia razione di coccole.
 "Cià, che apriamo le persiane in cortile! Scommetto che ora ti alzi con un balzo." Si alza con un balzo ed esce con me ad aprir le persiane. Mi segue passo passo scodinzolando.
 Ora in giardino. Nuova puntata di Baldo a caccia di draghi: con un salto atletico si avventa su una lucertola ignara, che scappa a rintanarsi tra i sassi. Dopo qualche sbuffo, inizia il suo giro di perlustrazione in giardino.
 Intanto mi preparo la colazione, apro il mio CasaFacile nuovo e assaporo la quiete del mattino.
 Il Baldo è ancora fuori, sdraiato vicino alla portafinestra, a portata di orecchio: appena sente che poso il bicchiere di succo, sa che tocca a lui mangiare. Gli verso le crocchette nella ciotola e lo chiamo. Mentre mangia, mi preparo per la prima parte della giornata. Mentre accendo il computer, il Baldo viene a ringraziarmi per la pappa, si pulisce il muso sui miei pantaloni, poi si accoccola sul suo giaciglio: quattro ore di lavoro per me, quattro ore di sonno per lui.

 B
 Quanto rumore per nulla. Ecco che scende le scale. Sarà mica già giorno? Io ho sonno! Vabbe', se proprio devi passare di qui, dammi una grattatina alla pancia, che non ci arrivo.
 Ehi, apre la porta! Eccomi! Ahhh, un po' di esercizio mattutino... prima il saluto al sole (yaaiiiin - sbadiglio)... poi lo stretching alle zampe di dietro... Seguo l'umana, magari mi fa altre due carezze.
Ah, finalmente si va in giardino. Pista, pista! C'è un drago tra i sassi! Lo prendo! L'ho quasi preso... Vedi te, cosa ti faccio la prossima volta. Tsk. Vabbe', ho altro da fare. Snaso, snaso, snaso, snaso. Controllo la situazione. Qui tutto bene, qui son passati due merli, di qua il riccio... il gattone è sotto le piante. Tutto a posto, torno alla base. Ah, che pacchia qui fuori al sole! L'umana sta mangiando: appena appoggia il bicchiere, tocca a me. Mmm, che fame!
 Pappa! Buona, saporita, gustosa. Finita! Devo proprio ringraziare l'umana: in questa pensione si mangia bene. Perfetto, la giornata si fa interessante: posso dedicarmi alla mia attività principale. Buonanotte... zzz... zzzz


(-239; determinazione: media; umore: rosino; obiettivo: coccolare il Baldo; risultato: ottenuto)

2 commenti:

  1. hahahaha! Voglio rinascere Baldo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io. La vita degli umani è un po' troppo sopravvalutata ;-)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...